EMAK: Schroders entra nella compagine sociale con una quota rilevante superiore al 2%

EMAK: Schroders entra nella compagine sociale con una quota rilevante superiore al 2%

lunedì 15 novembre 2004, ore 16.24

EMAK: Schroders entra nella compagine sociale con una quota rilevante superiore al 2%

EMAK S.p.A., leader in Italia coi marchi Oleo-Mac ed Efco nel settore delle macchine portatili con motore a scoppio per il giardinaggio e l’attività forestale, rende noto che l’investitore istituzionale Schroders Investment Management Ltd è entrato nella compagine sociale con una quota rilevante pari al 2,01% del capitale sociale. Schroders è tra i principali investitori stranieri operanti anche in Italia e come risulta dalla dichiarazione rilasciata a Consob detiene in portafoglio un numero pari a 555.078 azioni del capitale sociale di Emak, la quota fa capo ai fondi comuni del gruppo inglese. La società di Reggio Emilia, quotata al segmento STAR, della Borsa Italiana sottolinea l’ingresso di Schroders come un segnale della fiducia degli investitori istituzionali nelle potenzialità di crescita del Gruppo, come dichiarato dal vice Presidente e direttore amministrativo e finanziario Aimone Burani. “Consideriamo l’ingresso di Schroders nella compagine sociale come il riconoscimento delle potenzialità del Gruppo, questo ci rafforza ulteriormente nel perseguire gli obiettivi di creazione del valore che ci siamo dati.” Gruppo Emak, dati economici nei primi nove mesi del 2004 Le vendite nei primi nove mesi del 2004 sono state pari a 123,6 milioni di euro in rialzo del 4,6% rispetto a 118,2 milioni di euro del pari periodo 2003. Il margine operativo lordo nei primi nove mesi del 2004 è risultato di 18,2 milioni di euro, pari al 14,8% dei ricavi, rispetto ai 19,6 milioni di euro del pari periodo 2003. Il risultato operativo relativo ai primi nove mesi del 2004 ha totalizzato 13,8 milioni di euro, pari al 11,1% dei ricavi, contro 15,1 milioni di euro, pari al 12,8% dei ricavi del pari periodo 2003. L’utile ante imposte su nove mesi è così risultato di 13 milioni di euro, pari al 10,5% dei ricavi, contro 14,2 milioni di euro, pari al 12% dei ricavi del pari periodo 2003. Nei primi nove mesi del 2004 la redditività è stata influenzata dall’aumento dei costi per servizi, imputabile all’elevata concentrazione dei progetti di sviluppo di nuovi prodotti, ai maggiori costi a sostegno della rete commerciale e ai costi di start up dell’unità produttiva in Cina. Nel terzo trimestre si rileva un aumento generalizzato delle materie prime che ha avuto conseguenze significative sia sul costo dei componenti sia su quello dei trasporti. Situazione patrimoniale al 30.09.2004 La posizione finanziaria netta passiva si riduce da 21,1 milioni di euro al 31.12.2003 a 8,9 milioni di euro al 30.09.2004, conseguentemente al buon livello del cash flow generato dalla gestione corrente. Il capitale investito netto, al lordo delle imposte, ammonta a 82,8 milioni di euro contro 92,9 milioni di euro al 31.12.2003. Il patrimonio netto consolidato, al lordo delle imposte, ammonta a 73,9 milioni di euro contro 71,8 milioni di euro al 31.12.2003. Nel corso dei primi nove mesi 2003 gli investimenti in immobilizzazioni materiali e immateriali, ammontano a 6,5 milioni di euro ed hanno riguardato l’innovazione di prodotto e di processo, il completamento e l’ammodernamento dei fabbricati esistenti e l’acquisto di terreni in previsione di futuri ampliamenti produttivi. Profilo del Gruppo Emak. Il Gruppo Emak, nato nel 1992 a Bagnolo in Piano (RE), leader in Italia, coi marchi Oleo-Mac ed Efco, è tra i primi cinque produttori europei presenti nel settore dei prodotti per il giardinaggio e l’attività forestale. I prodotti core del Gruppo sono motoseghe, decespugliatori e rasaerba ma l’ampia offerta, rappresentata da 17 famiglie di prodotto per oltre 110 modelli, comprende troncatori, trimmer, irroratori, soffiatori, mototrivelle. Tecnologia e flessibilità organizzativa sono gli elementi che caratterizzano la società emiliana la cui mission è sviluppare produrre e commercializzare macchine in grado di anticipare e superare le aspettative del mercato. Il Gruppo Emak è una realtà industriale di primo piano e conta due stabilimenti produttivi in Italia, a Bagnolo in Piano e a Pozzilli in provincia di Isernia, un terzo stabilimento è in fase di avviamento in Cina. Le filiali commerciali direttamente controllate sono cinque in Europa, con sedi in Spagna, Francia, Germania, Inghilterra e Benelux. La rete di vendita si compone di 120 distributori, in più di 70 paesi, con più di 17.000 dealers. Secondo gli analisti il Gruppo detiene in Italia una market share pari al 20-22% del mercato. Alla fine del semestre 2004 il numero di dipendenti era di 573 unità. Emak è quotata dal 1998 alla Borsa Valori di Milano, dal settembre 2001 ha aderito al segmento STAR. Sebbene il titolo non sia tra i principali per capitalizzazione del listino milanese, secondo un’indagine condotta dalla rivista “Il Mondo”, (pubblicata lo scorso settembre), Emak figura tra i primi 30 titoli al mondo per rendimento e creazione di valore per gli azionisti con un ritorno del +104% negli ultimi cinque anni.


Comments are closed.
© 2019 Proudly Powered by WordPress